Gelato per l’Italia

Un progetto dedicato alla gelateria in supporto a Banco Alimentare

Siamo felici di presentarvi un’iniziativa nata dalla collaborazione tra PreGel e Banco Alimentare, un’associazione benefica che si occupa di recuperare le eccedenze della filiera alimentare e ridistribuirle gratuitamente alle strutture caritative che offrono supporto a persone e famiglie in difficoltà su tutto il territorio nazionale.

Il progetto nasce per sostenere questa organizzazione che ora più che mai aiuta sempre più persone a superare un momento difficile. Come funziona? Aderendo alla promozione “Gelato per l’Italia” i gelatieri potranno contribuire a supportare Banco Alimentare proponendo nella loro gelateria uno dei sei sapori che esaltano alcuni dei dolci più tipici del nostro paese. Potranno scegliere tra il gusto ricco e moderno del Tiramisù D’Autore o dell’Oro di Torino oppure il sapore tradizionale dello zabaione di Nonna Vittoria o il gusto tipico del cannolo siciliano di Cuore di Sicilia fino ad arrivare ai sapori fruttati del gusto Sottobosco e della ricetta Profumo delle Alpi. Oltre a tutto l’occorrente per realizzare uno dei sei gusti a scelta, nel kit i gelatieri troveranno anche il materiale di comunicazione da esporre nel punto vendita e gadget dedicati che potranno dare in omaggio ai clienti che scelgono di provare il gusto dell’iniziativa.

“Questi lunghi mesi di emergenza sono stati certamente difficili e faticosi per tutti. Il bisogno nel nostro Paese è esploso in maniera dirompente e sempre più persone si sono rivolte alle strutture caritative territoriali in cerca del conforto di un pasto o di alimenti. Banco Alimentare durante tutta la pandemia è rimasto operativo e al fianco di chi si è trovato maggiormente in difficoltà. La campagna “Gelato per l’Italia” è un esempio di generosità di cui siamo profondamente grati. Dal gusto di un prodotto con una forte tradizione italiana, una iniziativa per aiutarci a rafforzare la nostra capacità di recupero e distribuzione alimenti. Grazie di cuore a nome di tutte le persone di Banco Alimentare!”